Per un desir (1984)

Standard

La coralità prima d’amicizia e poi di voci espressa dai nostri vecchi cantori più di cinquant’anni fa in chiesa e nelle osterie (non dispiaccia l’accostamento) è riaffiorata nei Cantori del Caldone che propongono in questa incisione dodici dei loro brani più convincenti. Questo nastro è stato voluto come documento e segno di quanto è già stato fatto e rappresenta quindi un risultato. Ma anche una meta, sia pure parziale, di quanto si desiderava poter fare. Meta sognata, vagheggiata e da ciò il motto Gonzaghesco che abbiamo scelto per il titolo; per un desir…